Home

21/07/2021

L’AIA incontra sé stessa

Si è svolto a Pedavena (BL), presso la comunità “Villa San Francesco”, il seminario “L’AIA incontra sé stessa” con il Comitato Nazionale e gli Organi Tecnici Nazionali. Un fine settimana di riunioni che si è concluso con le nuove nomine tecniche e associative. Durante la prima giornata il Comitato Nazionale ha svolto una riunione preparatoria con un’analisi del Settore Tecnico e delle varie Commissioni. Alla Casa Emmaus i Responsabili degli Organi Tecnici Nazionali e la Commissione per l’attuazione del programma e l’innovazione si sono confrontati in vista dell’avvio della nuova Stagione Sportiva.

Il Vicepresidente dell’AIA Duccio Baglioni durante un suo discorso ha aggiunto “La sede di questo momento di incontro (Villa San Francesco) è stata scelta per la sua importante storia in tema di comportamenti ed etica”.

Ad accogliere i partecipanti anche alla Cooperativa Arcobaleno, è stato il direttore Aldo Bertelle, che ha curato un incontro con la comunità ed ha guidato una visita al Museo dei Sogni, con un percorso esperienziale ed in viaggio introspettivo tra terra, sassi ed oggetti provenienti da tutto il Mondo. Ricco di significati è stato l’incontro con i ragazzi della comunità, che hanno mostrato grande interesse nel parlare di arbitraggio un mondo che, per i valori umani che rappresenta, ha molte similitudini nelle attività che svolgono quotidianamente. “Come recita la locandina di questo evento – ha aggiunto il presidente Trentalange – oggi abbiamo incontrato l’AIA che vogliamo e che sogniamo”.

Un particolare intervento è stato quello del Componente del Comitato Nazionale Stefano Archinà che, partendo da alcuni concetti espressi da Bertelle nei suoi libri, ha parlato di etica e valori “Due aspetti, bene specificati nel codice etico dell’AIA, che sono e devono essere sempre prioritari” ha detto.

Non è poi mancato anche un momento istituzionale con un incontro con i sindaci di Feltre e Pedavena, ed un saluto della Sezione di Belluno Marco Cruder.

"Sono state due giornate particolarmente intense, in cui ci siamo confrontati ed abbiamo affrontato le ultime nomine in programma - hanno detto il Presidente Alfredo Trentalange ed il Vicepresidente Duccio Baglioni – Ora tutte le Commissioni, sia tecniche sia associative, inizieranno subito a lavorare per iniziare una Stagione Sportiva che presenta molte novità. Le innovazioni più importanti sono state l’istituzione delle Commissioni Nazionali degli osservatori, l’unione di CAN D e CAI, e la divisione dell’organico del calcio a cinque tra Elite e CAN 5. I primi appuntamenti saranno i raduni Precampionato, fiduciosi che con il miglioramento della situazione pandemica tutti i Campionati, dalla Serie A fino al Settore Giovanile, possano disputarsi regolarmente e senza interruzioni con un ritorno alla normalità che tutti auspichiamo”.

E' così giunto a conclusione un fine settimana di riunioni ed incontri organizzato presso la comunità “Villa San Francesco” che, come ha ricordato il Componente Antonio Zappi, ha consentito ai partecipanti di venire in contatto con una realtà molto importante che opera nel campo del sociale. Significativa è stata la visita al Museo dei Sogni. In apertura di giornata i presenti hanno partecipato ad una messa celebrata nell’oratorio San Francesco da Monsignor Angelo Balcon, arciprete cattedrale di Feltre.


Le altre notizie:

29/11/2020

VANGELO E ARTE

    Trovi le notizie precedenti in archivio.

    Grafica Cristiano Turrin - Layout bymb.it - Piattaforma Webasic